• Scarpatetti Arte 2016: la vincitrice pavese Rossana Schiavo

    Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

    Si è conclusa la XIXI edizione di ScarpatettiArte, appuntamento con l’arte e nel centro storico di Sondrio. Grande successo per la manifestazione che è sempre più amata da artisti, cittadini e visitatori. Arte di qualità, musica, convivialità, laboratori creativi e moltissimi visitatori che non si sono fatti coinvolgere ed emozionare dalle suggestioni che solo ScarpatettiArte sa regalare.

    Come ogni anno la giuria si è espressa ed ha decretato i vincitori, tra di loro nessun valtellienese: il primo premio di 800 euro è andato alla pavese Rossana Schiavo, «Nelle sue opere si respirano gli echi di una pittura bianca e del silenzio. Pochi tratti di matita acquarellata sanno restituire l’atmosfera ovattata del Grande Nord. L’eleganza del gesto e la pulizia formale del disegno spiccano nel contesto generale con asciuttezza di tratti e per tecnica compositiva – così la giuria ha giustificato la sua scelta che ha apprezzato «la creazione di una dimensione espositiva personale, che dialoga e nel contempo si nutre di eloquente introspezione solitaria» ha spiegato Marina Cotelli assessore alla Cultura del Comune di Sondrio. Continue reading

    Published by:
  • Il musical su S. Francesco, tutto il paese in scena per sostenere l’asilo

    Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

    image“Forza venite gente che in piazza si va, un grande spettacolo c’è…”. E lo spettacolo c’è per davvero. Sabato alle 21 in piazza Marconi, a Bressana a Bottarone, un gruppo di abitanti porterà in scena “Forza venite gente”, musical liberamente ispirato all’omonima rappresentazione della compagnia di Michele Paulicelli dedicata a San Francesco, portato in scena la prima volta nel 1981. L’ingresso allo spettacolo, patrocinato dal Comune, è a offerta e il ricavato sarà devoluto in beneficienza all’asilo Indemini, attivo in paese da più di sessant’anni. Continue reading

    Published by:
  • Kafka e Giobbe a Bressana oggi il confronto

    Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

    kafka-giobbeCinema, letteratura e narrazione. Tre aspetti dell’arte che oggi alle 21, presso la sala consiliare del comune di Bressana Bottarone sul retro di piazza Marconi, si fonderanno e intrecceranno, grazie allo spettacolo “Così parlano i colpevoli, la coscienza di fronte ad un enigmatico destino”della compagnia teatrale “Acquasumarte”. Lo spettacolo, scritto ed interpretato da Francesco Cimino, mette a confronto “Il processo” di Kafka con il “Libro di Giobbe” dell’Antico Testamento, costruendo un’analisi sulle analogie trovate dall’autore dopo aver letto e studiato i due testi. «Con questo lavoro – spiega Maurizio Capisani regista insieme a Sabrina Conte – cerchiamo di dare al pubblico una nuova visone del capolavoro di Kafka, allontanandoci anche dal pensiero tradizionale che ha la critica di questa opera. Sarà un viaggio tra narrazione, dialogo e racconto». Continue reading

    Published by:
  • A Bressana sarà ampliata la biblioteca

    Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

    Sarà ampliata la biblioteca comunale di Bressana Bottarone che si trova all’interno del palazzo municipale. Nei prossimi giorni termineranno gli interventi realizzati dall’amministrazione comunale che hanno permesso di ricavare 50 metri quadri di nuovi spazi.

    «Siamo riusciti a recuperare due nuove stanze. – Spiega il primo cittadino Maria Teresa Torretta – Uno spazio sarò occupato dalla libreria dedicata ai ragazzi e agli alunni delle scuole mentre l’altro ospiterà l’ufficio per i servizi sociali. Questo intervento è stato realizzato con lavori in economia recuperando un locale del municipio che era utilizzato come magazzino». Continue reading

    Published by:
  • Bianchi ricorda Cascina Bella

    Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

    Bressana Bottarone commemora domani pomeriggio il 71° anniversario dell’eccidio di Cascina Bella. Il triste episodio, avvenuto il 19 gennaio 1945, costò la vita ai partigiani Natale del Favero, Pierino Landini, Peppino Marabelli, Bordino ed Erminio Milanesi, uccisi dai nazifascisti. Domani alle 11 nella sala polivalente del Comune sarà proposta la mostra sulla Resistenza vista dai ragazzi e con l’esposizione delle fotografie dei funerali dei martiri di Cascina Bella.

    Al saluto del presidente della sezione Anpi locale Gian Pietro Miracca e del sindaco del comune di Bressana Bottarone Maria Teresa Torretta seguirà la lettura di brani intitolata “Donne e Resistenza”. Continue reading

    Published by:
  • Bressana Bottarone – Video di PiccolaGrandeItalia.Tv

    Video

    Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

    Lambita dal Grande Fiume, Bressana Bottarone accoglie il visitatore alle porte dell’Oltrepò Pavese. Una località prevalentemente pianeggiante che ha fatto dell’agricoltura l’asse portante della propria economia. La storia stessa della nascita dell’istituzione comunale (risalente al 10 agosto 1928) ci riporta ad un passato, non troppo lontano, in cui la vita si snodava attorno a pievi e grandi cascine suddivise in tre differenti realtà amministrative che si sono integrate nel tempo: l’antica località di Argine, quella di Bressana e di Mezzana Bottarone.

    Published by:
  • Asilo Nido e Scuola Indemini

    Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

    Il nido nasce come asilo infantile nel 1957, per volontà di Ida e Bice Indemini, ultime discendenti di illustre e storica famiglia bressanese, che lasciarono buona parte delle proprietà immobiliari e non e la loro casa padronale per la fondazione in Bressana Bottarone di un asilo infantile, intestato ai loro genitori Cesare ed Eveleda Indemini, da cui il nido prende appunto il nome. Continue reading

    Published by:
  • Vince 124mila euro al lotto

    Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on Pinterest

    Ha giocato 4 euro al lotto, e ne ha vinti oltre 124mila: è la vincita più alta d’Italia in questo concorso. Il fortunato vincitore ha scelto di giocare sulla ruota di Bari 1 euro sull’estratto, 1 euro sull’ambo, 1 euro sul terno, 1 euro sulla quaterna centrando quattro estratti, sei ambi, quattro terni, 1 quaterna. I numeri giocati sono stati 2, 54, 85, 90. La vincita è stata ottenuta nella ricevitoria di Gegè Picchi in via Depretis, 112.
    Il gioco del lotto ha generosamente premiato non solo la Lombardia ma tutta l’Italia: con l’estrazione di martedì sono state infatti distribuite vincite per oltre 10 milioni di euro su tutto il territorio nazionale.
    Il gioco del lotto è la principale lotteria a quota fissa del mondo e solo in Italia ha un numero di appassionati che si avvicina ai dieci milioni. Dal 1993 il lotto è gestito in qualità di concessionaria esclusiva dello Stato da Lottomatica, leader in Italia nel settore dei giochi.

    Tratto da “La Provincia Pavese” del 2 luglio 2015
    Link all’articolo originale

    Published by: