bressana.it » Blog Archives

Tag Archives: BRESSANA BOTTARONE

Il rito della memoria.
La comunità bressanese si racconta

Il rito della memoria

Titolo: Il rito della memoria. La comunità bressanese si racconta
A cura di: Alessandra Viola
Produttore: Comune di Bressana Bottarone
Anno: 2012
Prezzo: € 10,00
Caratteristiche Tecniche: 160 pagine – Fotografie in b/n – Copertina Brossura
Descrizione Indice: Presentazioni – Al lavoro – Svaghi che furono – La musica straripava – La tradizione dell’ospitalità – evviva i coscritti – Cascina Bella – Ritualità e cura – E poi venne la guerra – Ritratti – Ringraziamenti.

Published by:

Luoghi del ricordo a Bressana Bottarone

Croce in località Cascina Bella nei pressi del luogo dell’eccidio

BB Cascina Bella 1

In ricordo di:

Del Favero Natale (Beghi) di anni 19
operaio, partigiano della Divisione “Aliotta”, Brigata “Crespi”; nato a Pieve di Cadore (Belluno) il 17 novembre 1925, residente a Bressana Bottarone; catturato e fucilato dalla Sicherheit il 19 gennaio 1945.

Landini Pierino di anni 25
operaio, partigiano della Divisione “Aliotta”, Brigata “Crespi”; nato a Bottarone il 16 settembre 1919 e residente a Bressana Bottarone; catturato e fucilato dalla Sicherheit il 19 gennaio 1945.

Marabelli Peppino di anni 22
falegname, partigiano della Divisione “Aliotta”, Brigata “Crespi”; nato a Bressana Bottarone il 13 luglio 1923 e residente a Bressana Bottarone; fucilato dalla Sicherheit, il 19 gennaio 1945.

Milanesi Bordino (Gallo) di anni 20
artigiano, partigiano della Divisione “Aliotta”, Brigata “Crespi”; nato a Bressana Bottarone il 7 agosto 1924 e residente a Bressana Bottarone; catturato e fucilato dalla Sicherheit il 19 gennaio 1945.

Milanesi Erminio di anni 48
artigiano, partigiano della Divisione “Aliotta”, Brigata “Crespi”; nato a Bressana Bottarone il 7 luglio 1896 e residente a Bressana Bottarone; catturato e fucilato dalla Sicherheit insieme al proprio figlio Peppino.

 

Targa posta in via Depretis 77

BB Via Depretis

in ricordo di:

Eseguiti Bruno di anni 30
operaio, partigiano della Divisione “Masia”, V Brigata “Tundra”; nato a Golferenzo il 22 marzo 1914 e residente a Broni; ferito gravemente dalla GNR a Bressana Bottarone in un’imboscata il 3 settembre 1944 muore due giorni dopo.

 

Monumento ai Caduti nella Guerra di Liberazione
in piazza Giovanni XXIII

BB Piazza Giovanni XXIII

In ricordo di:

Del Favero Natale (Beghi) di anni 19
operaio, partigiano della Divisione “Aliotta”, Brigata “Crespi”; nato a Pieve di Cadore (Belluno) il 17 novembre 1925, residente a Bressana Bottarone; catturato e fucilato dalla Sicherheit il 19 gennaio 1945.

Landini Pierino di anni 25
operaio, partigiano della Divisione “Aliotta”, Brigata “Crespi”; nato a Bottarone il 16 settembre 1919 e residente a Bressana Bottarone; catturato e fucilato dalla Sicherheit il 19 gennaio 1945.

Maggi Olmare (Zanibo) di anni 18
operaio, partigiano della Divisione “Gramsci”, Brigata “Togni”; nato a Bressana Bottarone il 14 luglio 1927 e residente a Bressana Bottarone; caduto a Milano il 30 aprile 1945 per lo scoppio accidentale di una bomba a mano.

Marabelli Peppino di anni 22
falegname, partigiano della Divisione “Aliotta”, Brigata “Crespi”; nato a Bressana Bottarone il 13 luglio 1923 e residente a Bressana Bottarone; fucilato dalla Sicherheit, il 19 gennaio 1945.

Milanesi Bordino (Gallo) di anni 20
artigiano, partigiano della Divisione “Aliotta”, Brigata “Crespi”; nato a Bressana Bottarone il 7 agosto 1924 e residente a Bressana Bottarone; catturato e fucilato dalla Sicherheit il 19 gennaio 1945.

Milanesi Erminio di anni 48
artigiano, partigiano della Divisione “Aliotta”, Brigata “Crespi”; nato a Bressana Bottarone il 7 luglio 1896 e residente a Bressana Bottarone; catturato e fucilato dalla Sicherheit insieme al proprio figlio Peppino.

 

Monumento “Bressana alla Resistenza” in via 5 Martiri della Liberazione

BB Via 5 Martiri 1

in ricordo di:

Del Favero Natale (Beghi) di anni 19
operaio, partigiano della Divisione “Aliotta”, Brigata “Crespi”; nato a Pieve di Cadore (Belluno) il 17 novembre 1925, residente a Bressana Bottarone; catturato e fucilato dalla Sicherheit il 19 gennaio 1945.

Landini Pierino di anni 25
operaio, partigiano della Divisione “Aliotta”, Brigata “Crespi”; nato a Bottarone il 16 settembre 1919 e residente a Bressana Bottarone; catturato e fucilato dalla Sicherheit il 19 gennaio 1945.

Maggi Olmare (Zanibo) di anni 18
operaio, partigiano della Divisione “Gramsci”, Brigata “Togni”; nato a Bressana Bottarone il 14 luglio 1927 e residente a Bressana Bottarone; caduto a Milano il 30 aprile 1945 per lo scoppio accidentale di una bomba a mano.

Marabelli Peppino di anni 22
falegname, partigiano della Divisione “Aliotta”, Brigata “Crespi”; nato a Bressana Bottarone il 13 luglio 1923 e residente a Bressana Bottarone; fucilato dalla Sicherheit, il 19 gennaio 1945.

Milanesi Bordino (Gallo) di anni 20
artigiano, partigiano della Divisione “Aliotta”, Brigata “Crespi”; nato a Bressana Bottarone il 7 agosto 1924 e residente a Bressana Bottarone; catturato e fucilato dalla Sicherheit il 19 gennaio 1945.

Milanesi Erminio di anni 48
artigiano, partigiano della Divisione “Aliotta”, Brigata “Crespi”; nato a Bressana Bottarone il 7 luglio 1896 e residente a Bressana Bottarone; catturato e fucilato dalla Sicherheit insieme al proprio figlio Peppino.

Tratto da www.luoghidelricordo.it
Link all’approfondimento

Published by: