• Giornate Fai d’Autunno 2019

    A Bressana Argine si potranno ammirare il castello del XIV secolo, oggi dimora privata, e la Chiesa di Santa Maria Nascente

    Giornate Fai d’Autunno 2019: visite guidate ad Argine organizzata dal Gruppo Fai Giovani e la Delegazione Oltrepò Pavese. Appuntamento al weekende del 12 e 13 ottobre 2019.

    Giornate Fai d’Autunno 2019

    In occasione delle Giornate FAI d’Autunno (12-13 ottobre), il Gruppo Giovani e la Delegazione Oltrepò Pavese propongono visite guidate ad Argine, frazione del comune di Bressana Bottarone.

    Nel percorso si potrà ammirare il castello del XIV secolo, oggi dimora privata, e la Chiesa di Santa Maria Nascente, esempio settecentesco di barocco lombardo.

    Un luogo ricco di storia e bellezza

    Si scoprirà così un luogo mai aperto al pubblico, ricco di storia e di bellezza. Da un ponticello, dove un tempo c’era il ponte levatoio, si accede al cortile interno, in cui è possibile ammirare le stratificazioni costruttive che si sono susseguite nel corso dei secoli. Si visiteranno, inoltre, le stanze del piano terra adibite a residenza che mantengono ancora pavimenti in cotto e soffitti in legno a cassettoni. L’ala che è stata rimaneggiata nel Settecento si affaccia su un ampio parco con annessa aia. Intorno al castello si sviluppa il piccolo borgo rurale, un tempo destinato ad abitazione dei contadini. Per gli iscritti FAI la visita proseguirà nell’unica torre interamente superstite delle quattro originarie che cingevano i lati del maniero.

    La Chiesa di Santa Maria Nascente

    A completare il percorso la chiesa di Santa Maria Nascente dall’imponente struttura a forma ellittica costruita nel XVIII secolo su motivi tardo barocchi. All’interno si conservano le panche in legno originali di primo Ottocento, alcuni dipinti settecenteschi di buona fattura e un organo Mentasti del 1862.

    Orari delle visite: sabato 12 ottobre dalle 14.00 alle 17.30; domenica 13 ottobre dalle 10 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 17.30. Le visite richiedono un contributo suggerito a partire da 3 euro.

    Tratto da “giornale di pavia.it” del 7 Ottobre 2019
    Link all’articolo originale

    Published by:
  • BressArt 2018 – Festival di Arti contemporanee

    Di là dal fiume, tra gli alberi

    3 – 6 maggio 2018 – Bressana Bottarone (Pv)

    Dopo il successo dello scorso anno BressArt Festival si ripropone, nel 2018, come Festival diffuso
    di arti contemporanee a Bressana Bottarone, in Oltrepo Pavese.

    BressArt nasce nel 2017 dal lavoro di squadra di un gruppo di artisti, operatori culturali e dell’assessorato alla cultura del Comune di Bressana Bottarone con la direzione artistica di AcquasumARTE Visual & Performing Art, la collaborazione di Art-Rite e Dedalo. La manifestazione ha ottenuto quest’anno anche il patrocinio di Fondazione Cariplo, della Regione
    Lombardia, della Provincia di Pavia e dei vicini Comuni di Bastida Pancarana e di Stradella.

    Giunto alla seconda edizione e forte del supporto di pubblico dello scorso anno BressArt guarda a
    maggio 2018 proponendosi come “memoria storica” del paese e dei suoi abitanti. Continue reading

    Published by:
  • Da Bressana impianti hi-fi al top

    Massimiliano Magri, 44 anni, produce ampli che costano fino a 50mila €, e casse fino a 150mila

    Dietro la barba e i capelloni da ragazzone un po’ hippie si nasconde un uomo di 44 anni che da Bressana Bottarone oggi produce lo stato dell’arte delle amplificazioni hi-fi. «Spaventoso, definitivo, rivoluzionario»: questi sono solo alcuni degli aggettivi che la stampa di settore internazionale sta affibbiando ai prodotti Grandinote di Massimiliano Magri.

    Già ben prima della sua laurea in ingegneria, Massimiliano ha iniziato a realizzare i primi progetti di amplificazione, dei goffi tentativi di creare un qualcosa di funzionante. Esempi di un ragazzo che aveva ben chiaro in mente quel che sarebbe stato il suo futuro e infatti dopo la laurea, nel ‘97 all’università di Pavia, inizia a sviluppare i suoi primi amplificatori valvolari per uso domestico. Prima delle semplici tavole in legno con le componenti, dei meri prototipi poco accattivanti e poi prodotti rifiniti e funzionanti che rivendeva ad amici e conoscenti. «Erano i primi passi in questo mondo, ma dopo aver creato qualcosa di concreto ho capito che era importante continuare la ricerca e lo sviluppo, riuscire a creare qualcosa di veramente innovativo – racconta Magri – . L’idea era già nella mia mente da tempo, cioè quella di unire il vecchio modo di fare amplificatori con le valvole con le moderne tecniche a transistor mantenendo i pregi di entrambe ed evitare quanto più possibile le pecche delle due tecnologie». Continue reading

    Published by:
  • Contempora Langobardorum

    Contempora Langobardorum” è il titolo della mostra a cura di Chiara Argenteri e Francesca Porreca, che durerà dal 15 ottobre al 3 dicembre 2017 e si svolgerà presso i Musei Civici di Pavia. L’allestimento, che espone opere di pittura, scultura, fotografia, videoarte, grafica, poesia ed incisione, rendendo protagonisti tanti e differenti linguaggi artistici, si ingloba nella parte pavese della mostra “Longobardi, un popolo che cambia la storia”, visitabile nella sala del Rivellino e in sala VI. “Contempora Langobardorum”, dunque, si trova nelle cinque stanze della sezione Archeologica dei Musei ed è stata fortemente voluta dai volontari del Touring Club Italiano di Pavia per tentare di dare un’interpretazione contemporanea e attuale a quell’invasione barbarica di secoli fa che rese proprio Pavia capitale del regno longobardo.

    «Gli artisti che presentano i lavori e le installazioni sono tutti pavesi – assicura Chiara Argenteri – Ciascuno di loro, per tale motivo, ha tenuto una grande attenzione sulla città e ha tradotto, in maniera originale, non didascalica, la misteriosa storia dei nostri antenati barbari». L’allestimento si sviluppa in cinque sale: la prima è dedicata alla scultura e vede come interpreti Silvia Manazza e Aris Marakis; la seconda è dedicata alla fotografia, con Marcella Milani e Giulia Passolungo; la terza usa la pittura, con Gunter Pusch e Rossana Schiavo; nella quarta la grafica, con Alessandra Angelini, Vanessa Fantinati e Claudia De Lucca; la quinta si conclude con la videoarte a cura di Roberto Figazzolo e alcuni allievi dell’istituto Taramelli-Foscolo (Antonio Drammis, Marta Grassi, Susanna Sassi e Adriano Zonta). Continue reading

    Published by:
  • Scarpatetti Arte 2016: la vincitrice pavese Rossana Schiavo

    Si è conclusa la XIXI edizione di ScarpatettiArte, appuntamento con l’arte e nel centro storico di Sondrio. Grande successo per la manifestazione che è sempre più amata da artisti, cittadini e visitatori. Arte di qualità, musica, convivialità, laboratori creativi e moltissimi visitatori che non si sono fatti coinvolgere ed emozionare dalle suggestioni che solo ScarpatettiArte sa regalare.

    Come ogni anno la giuria si è espressa ed ha decretato i vincitori, tra di loro nessun valtellienese: il primo premio di 800 euro è andato alla pavese Rossana Schiavo, «Nelle sue opere si respirano gli echi di una pittura bianca e del silenzio. Pochi tratti di matita acquarellata sanno restituire l’atmosfera ovattata del Grande Nord. L’eleganza del gesto e la pulizia formale del disegno spiccano nel contesto generale con asciuttezza di tratti e per tecnica compositiva – così la giuria ha giustificato la sua scelta che ha apprezzato «la creazione di una dimensione espositiva personale, che dialoga e nel contempo si nutre di eloquente introspezione solitaria» ha spiegato Marina Cotelli assessore alla Cultura del Comune di Sondrio. Continue reading

    Published by:
  • Il musical su S. Francesco, tutto il paese in scena per sostenere l’asilo

    image“Forza venite gente che in piazza si va, un grande spettacolo c’è…”. E lo spettacolo c’è per davvero. Sabato alle 21 in piazza Marconi, a Bressana a Bottarone, un gruppo di abitanti porterà in scena “Forza venite gente”, musical liberamente ispirato all’omonima rappresentazione della compagnia di Michele Paulicelli dedicata a San Francesco, portato in scena la prima volta nel 1981. L’ingresso allo spettacolo, patrocinato dal Comune, è a offerta e il ricavato sarà devoluto in beneficienza all’asilo Indemini, attivo in paese da più di sessant’anni. Continue reading

    Published by:
  • Kafka e Giobbe a Bressana oggi il confronto

    kafka-giobbeCinema, letteratura e narrazione. Tre aspetti dell’arte che oggi alle 21, presso la sala consiliare del comune di Bressana Bottarone sul retro di piazza Marconi, si fonderanno e intrecceranno, grazie allo spettacolo “Così parlano i colpevoli, la coscienza di fronte ad un enigmatico destino”della compagnia teatrale “Acquasumarte”. Lo spettacolo, scritto ed interpretato da Francesco Cimino, mette a confronto “Il processo” di Kafka con il “Libro di Giobbe” dell’Antico Testamento, costruendo un’analisi sulle analogie trovate dall’autore dopo aver letto e studiato i due testi. «Con questo lavoro – spiega Maurizio Capisani regista insieme a Sabrina Conte – cerchiamo di dare al pubblico una nuova visone del capolavoro di Kafka, allontanandoci anche dal pensiero tradizionale che ha la critica di questa opera. Sarà un viaggio tra narrazione, dialogo e racconto». Continue reading

    Published by:
  • A Bressana sarà ampliata la biblioteca

    Sarà ampliata la biblioteca comunale di Bressana Bottarone che si trova all’interno del palazzo municipale. Nei prossimi giorni termineranno gli interventi realizzati dall’amministrazione comunale che hanno permesso di ricavare 50 metri quadri di nuovi spazi.

    «Siamo riusciti a recuperare due nuove stanze. – Spiega il primo cittadino Maria Teresa Torretta – Uno spazio sarò occupato dalla libreria dedicata ai ragazzi e agli alunni delle scuole mentre l’altro ospiterà l’ufficio per i servizi sociali. Questo intervento è stato realizzato con lavori in economia recuperando un locale del municipio che era utilizzato come magazzino». Continue reading

    Published by: